mercoledì 5 aprile 2017

Recensione: Infine, tu - di Lisa Kleypas

Buon mercoledì avventori del blog!! 😊😊
Siamo a metà settimana, e dopo aver iniziato e abbandonato ben due libri (fortunatamente presi a prestito in biblioteca), con il terzo mi è andata meglio!
Per la prima volta mi sono infatti approcciata con una scrittrice nota per i suoi romanzi rosa storici, molto apprezzati dal pubblico femminile.
Onestamente tempo fa avevo acquistato "Sognando te", anche se solo questa settimana ho scoperto che fa parte di una serie, e il primo è appunto "Infine, tu".
Di positivo c'è che ogni storia è a sè, perchè sono romanzi in cui alcuni personaggi vengono ripresi nel libro successivo, e fanno solo da contorno all'intreccio della trama, lasciando spazio ad altri per essere i protagonisti di turno.


Serie "I giocatori"
- Infine, tu
- Sognando te
- Nodi d'amore


Trama
Impulsiva e bellissima, Lily Lawson si diverte a scandalizzare la buona società londinese. E per salvare la sorella dall'indesiderato matrimonio con l'arrogante lord Alex, conte di Raiford, non esita a trattare il futuro cognato in maniera sfacciata e oltraggiosa. Ma la reazione dell'uomo non è quella che Lily si aspetta. Deciso a far pagare alla ragazza l'audace intromissione, Alex si comporta da quell'abile giocatore che è sempre stato: con modi gentili e soprattutto con il suo fascino riesce a legarla a sé anima e corpo. Senza immaginare che sarà poi lei a rubargli il cuore.





Comincio subito col dire che questo è il tipico romanzo storico con alcuni clichè: lei è bellissima e dal carattere ribelle, lui è un uomo dal triste passato con addominali scolpiti, un aspetto affascinante, un carattere indomito e una passionalità da farvi venire il latte alle ginocchia.
Sono secoli che non leggevo un libro di questo genere (l'ultima volta avevo diciotto anni e mi bevevo tutti i libri di Kathleen Woodiwiss), ma ora, chissà perchè, mi è venuta voglia di staccarmi da libri più seri e inoltrarmi tra le pagine di un tipico romanzo rosa.
E ne sono rimasta davvero soddisfatta: la trama è ben delineata, l'intreccio è coinvolgente, i personaggi intriganti e la ricostruzione storica ben eseguita!

La storia di cui la Kleypas ci fa dono è quella di Lily, una donna che ama la propria indipendenza, è intraprendente e dal carattere forte, ma che nasconde anche una dolcezza ben celata e soffre per la perdita di una figlia scomparsa.
La reputazione che riesce a costruirsi mentre cerca di rintracciare la sua bambina è ben congegnata, e quando sua sorella viene costretta a fidanzarsi con il conte Raiford Alex per agevolare il reddito dei genitori, rinunciando però all'amore della sua vita, Lily decide di accorrere in suo soccorso, facendo di tutto pur di riuscire a sabotare il matrimonio e rendere libera sua sorella.

Da qui in poi gli alterchi, battibecchi e colpi bassi nei confronti di Alex saranno all'ordine del giorno: tutto pur di impedire le nozze!
Ma nonostante Raiford detesti il comportamento di Lily, il suo carattere resta pur sempre una caratteristica che la contraddistingue dalle altre donne, rendendola unica.
Ovviamente i due finiranno per innamorarsi (questo è scontato!),  ma sarà un sentimento che sboccerà poco a poco, e di cui si renderanno conto soltanto verso il finale, troppo presi dalla paura di lasciarsi andare e ammettere che i loro caratteri combaciano alla perfezione.

Il tutto si svolge tra feste sfarzose nel casinò gestito dall'amico di Lily, Derek Craven (che sarà il protagonista del secondo libro della serie), una grande magione inglese e gli oscuri vicoli della Londra più dissoluta e pericolosa, nella disperata ricerca della propria figlia.
Senza contare le scene molto erotiche quando i due iniziano a lasciarsi andare all'istinto!

"Infine, tu" è quindi una bella storia che dimostra quanto le apparenze possano ingannare, che l'amore al primo sguardo è decisamente sopravvalutato e che la speranza di una mamma in cerca della propria bambina è più forte di qualsiasi cosa.


Valutazione finale: 3/4
Molto bello


Cosa ne pensate? Potrebbe essere un libro da inserire nella vostra lista delle letture estive?
Io onestamente sono felice di aver scoperto questa autrice e piano piano leggerò tutti i suoi libri: ogni tanto mi fa bene rilassarmi con una lettura poco impegnativa e che fa sospirare!
Un abbraccio 😘







9 commenti:

  1. Ciao Jasmine,
    mai letto niente di questa autrice ma il suo nome non mi è nuovo. Felice che la lettura ti sia piaciuta (anch'io adoravo leggere K. Woodiviss) quindi me lo aggiungo in lista subito. Sono daccordo con te certe volte si ha proprio voglia di letture leggere. Poi si sa le trame di queste libri si assomigliano tutte, però è sempre bello immergerci in qualcosa di rilassante e queste storie lo sono sicuramente

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh rieccoci col secondo commento ^-^ ma stavolta non mi sono dimenticata è solo che ci ho pensato dopo. :P
      Me li sono segnati tutti e tre per sicurezza anche se sono storie a se (il che è un grande vantaggio) mi farà comodo avere segnati tutti ;)

      Elimina
    2. Ciao Susy!
      Mi mancavano i tuoi commenti doppi!! heheh :D :D
      La sua scrittura l'ho trovata molto simile a quella della Woodiwiss, quindi visto che lei non scrive più romanzi, tanto vale buttarsi sulla Kleypas! ;)
      A dire il vero su wikipedia ho dato un'occhiata ai suoi libri e ci sono davvero tante serie (tutte da più o meno tre libri, ma sempre indipendenti).
      Quindi la tua lista potrebbe allungarsi di qualche chilometro! :D :D

      Elimina
  2. Ho letto parecchie recensioni riguardo i romanzi di questa autrice, ma ancora, non so, qualcosa mi frena a non leggere qualche suo romanzo 😢

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gresi!
      Io ho aspettato un'eternità per iniziare a leggere qualcosa di suo, quindi non preoccuparti: il momento giusto per leggerlo arriverà quando arriverà! ;)

      Elimina
  3. L'ho letto un bel po di tempo fa e a parer mio è più bello di quello su Derek Craven (che invece so che per alcune è suo miglior libro ma io vado sempre controcorrente!) Della Kleypas ho letto altre serie e libri di serie che mi attiravano di più :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Jessica!
      Quello lo leggerò più avanti, anche se mi hai incuriosito: ora mi chiedo quale sia il più bello tra i due! :)

      Elimina
  4. amo questa scrittrice ma solo sui contemporanei, ma è proprio il genere di per sè che non è nelle mie corde.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Chiara!
      Se il genere non ti piace è meglio lasciar perdere! ;)

      Elimina

Questo blog vive grazie a voi lettori, che seguite e leggete i miei post.
Lasciate un commento e mi renderete felice! :)