sabato 11 marzo 2017

Recensione: Le ragazze vogliono la luna - di Janet McNally

Buon sabato lettori!😊😊
Neanche a farlo apposta è la terza volta di seguito che pubblico una recensione il sesto giorno della settimana!
Questa volta ho scelto di approcciarmi ad un libro Young Adult perchè la trama mi ispirava molto, perciò colgo l'occasione per ringraziare la DeAgostini, che mi ha gentilmente inviato una copia digitale, dandomi l'opportunità di poterlo leggere.



Trama
Ci sono estati che lasciano il segno. Estati che cambiano la vita. Per sempre. È esattamente quello che è successo a Phoebe, diciassette anni e un segreto ben custodito. Lo stesso segreto che ha distrutto il legame con la sua migliore amica e che ha mandato all’aria l’unica possibilità con il ragazzo per cui ha una cotta colossale. Ma Phoebe è abituata ai segreti. Perché tutti nella sua famiglia ne hanno uno. Tutti hanno qualcosa da nascondere: sua sorella Luna, che se n’è andata a Brooklyn per inseguire un sogno, suo padre Kieran, che se n’è andato e basta. E poi sua madre Meg. È lei la vera bugiarda di professione. Ex rockstar, Meg non ama rivangare gli anni in cui ha viaggiato per il Paese insieme alla sua band, mietendo un successo dopo l’altro. E soprattutto non ha nessuna intenzione di spiegare alle figlie il motivo per cui, da un momento all’altro, ha messo fine alla carriera e al proprio matrimonio. Eppure Phoebe non è il tipo che si arrende. Decisa a ritrovare le tessere mancanti del passato della sua famiglia, raggiunge Luna a New York. E, in un’estate magica, indimenticabile, tra musica indie, notti insonni e amori impossibili, si mette alla ricerca. Della verità e anche un po’ di se stessa.



Phoebe e Luna sono le figlie di due musicisti famosi, ma mentre il padre ha proseguito con la carriera musicale, la madre Meg ha invece deciso di deviare la sua vita verso un lavoro meno appariscente, ritirandosi per sempre dal mondo delle rockstar.

E' vero che la sento cantare rarissimamente, e quando lo fa è sempre in un'altra stanza
Come il richiamo di un uccello che tutti credono estinto, il suo canto riecheggia nella foresta, intrappolato fra tutte quelle foglie.
E quando le arrivi abbastanza vicino, ha già smesso. 
Se Phoebe è un po' la pecora nera della famiglia in fatto di musica, sua sorella Luna al contrario sogna un palcoscenico tutto suo, tour fantastici e dischi da favola.
Ed è proprio per questo motivo che il rapporto tra madre e figlia si incrina, con un padre assente allontanatosi senza alcun motivo plausibile e con l'altra figlia (Phoebe) a trovarsi nel mezzo, e con il gravoso compito di fare da paciere.
Il suo viaggio per scoprire se stessa e svelare i molteplici segreti citati nella trama, altro non sono che una settimana di fine estate trascorsa a New York da sua sorella, con il compito di rintracciare il padre e chiedergli perchè abbia interrotto ogni contatto con loro.
La risposta che lui da non solo l'ho trovata stupida, ma anche infantile.
Ad alternare i capitoli non vi è solo la voce di Phoebe, ma anche quella di una Meg in versione giovane, quando diventare madre ed essere una rockstar le sembrarono due cose che mal coincidevano, e scegliere la famiglia al posto di una vita famosa le sembrò l'unica alternativa possibile.

Mi è piaciuto il rapporto fraterno tra Phoebe e Luna, così come una Meg appena ventenne che ama le sue figlie più della celebrità, ma poi...
Poi il resto proprio non va. Dai futili segreti che Phoebe continua a nascondere (e da cui non impara mai che possono complicare le cose), al rapporto con un ragazzo pazzo di lei che improvvisamente svanisce nel nulla, e l'entrata in scena di un'altro come se nulla fosse.
Il linguaggio troppo descrittivo non aiuta affatto a proseguire nella lettura, e alla fine non restano che protagonisti vuoti e un finale sconclusionato. 😔😔


Valutazione finale: 1/4
Non mi ha convinto











16 commenti:

  1. Ciao Jasmine, non conosco il libro ma, al di là della tua recensione, non sono amante del genere young adult, quindi non ho intenzione di leggere il romanzo. Buona giornata :-)

    RispondiElimina
  2. Ciao Jasmine,
    ammetto che su questo libro ero un pò indecisa poi la tua è seconda recensione non del tutto positiva che leggo quindi direi che passo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Susy!
      In effetti pensavo meritasse molto di più ma pazienza.. Ci ho provato! :)

      Elimina
  3. CIao jasmine!! Non mi ha entusiasmato leggere la trama...e poi arrivando alla fine della tua opinione mi hai dato la conferma che mi aspettavo!!! 😂
    Ma che brava che sei stata questa settimana...hai scritto un sacco di post!! Io sono indietrissimo!😢
    Spero di rifarmi!
    Un abbraccione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nik! È stata una settimana stranamente laboriosa in effetti! :)
      Sono certa che presto recupererai tutto anche tu! ;)
      Conosco il tuo genere di letture e capisco che questo non faccia proprio per te, ma di certo prossimamente leggerò qualcosa che possa incuriosirti! ;)
      Un bacione!

      Elimina
  4. Ciao, i tuoi lavori con la stoffa sono bellissimi! Anche il tuo blog è davvero carino! Se ti va di passare dalla mia pagina facebook, ecco il link: https://www.facebook.com/Libri-a-colazione-244615119320685/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Elena! Ti ringrazio :)
      È da parecchio che non cucisco nulla purtroppo, ma presto troverai nuovi post con nuove creazioni :)
      Passo volentieri a visitare la tua pagina Facebook! ;)

      Elimina
  5. Ogni tanto mi faccio rivedere Jasm! Sbuco come i funghi! A me è piaciuto un pò di più. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sara!!
      Pure io a volte sembro un fungo! :D
      In effetti ho visto che ad alcuni è piaciuto davvero tanto. Mi sono resa conto che noi lettori ci siamo divisi molto sul parere di questo libro! ;)

      Elimina
  6. Peccato! Spero ti rifarsi con qualche altra lettura 😊😊

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gresi!
      Mi sto già rifacendo con una nuova lettura:"la ragazza delle fragole", e mi sta piacendo! :)

      Elimina
  7. oh che peccato! Mi ispirava poco a dire il vero ma ero pronta a ricredermi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Chiara! Chissà..Se sei particolarmente amante della musica potrebbe darti un'impressione molto diversa!

      Elimina

Questo blog vive grazie a voi lettori, che seguite e leggete i miei post.
Lasciate un commento e mi renderete felice! :)