giovedì 14 aprile 2016

Tag #4: 25 fatti libreschi su di me

Cari lettori, oggi ho deciso di scrivere un post particolare e molto personale!
Sono stata infatti invitata da Nik di  "Gli alberi da libri", a partecipare a un tag intitolato "25 fatti libreschi su di me".

Trovo sia una bella idea, che da modo ai blogger di farsi conoscere, e parlare della propria esperienza in fatto di libri. Dall'altra parte i lettori  possono conoscerli più a fondo, vagliando eventuali similitudini o differenze.
Ecco quindi i miei 25 aspetti libreschi! :) 



1) Il primo libro che ricordo di aver letto e che ho amato moltissimo è stato "Il mago di Oz". L'avevo preso in prestito dalla biblioteca della scuola elementare, e l'insegnante mi aveva praticamente obbligata a restituirlo perchè le immagini colorate di quell'edizione mi avevano stregato! Me lo portavo ovunque e non volevo più lasciarlo!

2) Sino ai dodici anni non ho mostrato grande interesse per la lettura. Leggevo, ma non moltissimo.
Poi ho scoperto i libri del battello a vapore color lilla. Da lì in poi la lettura è diventata una specie di assuefazione. A quattordici anni ho scoperto la serie "Le ragazzine". Ricordo ancora mio papà mentre prendeva la bici, andava nella biblioteca del centro città e tornava con 5-6 libri. 
Io adoravo lui, e lui adorava vedermi così felice con dei libri in mano.

3) La fase "libri per ragazzi" è durata sino ai quindici anni... poi sono passata direttamente alla narrativa da adulti (tranne per qualche young come la serie di Twilight).

4) Se passo davanti ad una libreria, non entrarci equivale sempre a un colpo al cuore. Solo chi mi conosce (e sa quanto sia pericoloso per me entrare) mi trattiene.

5) Cerco di andare da sola in libreria perchè riesco a rimanerci anche per 50 minuti senza renderme conto. 
Ovvio che chi mi accompagna non ha tutta questa pazienza di aspettarmi!

6) Non ho orari precisi di lettura, perciò leggo in qualsiasi momento della giornata: mentre aspetto qualcuno, mentre cucino, la sera a letto oppure sul divano mentre il mio compagno si guarda i programmi dello sport in tv. (Io adoro lui perchè non mi costringe a guardare film noiosi, e lui ama me perchè può guardarsi quello che vuole senza nessuno che gli rubi il telecomando!).

7) Il genere che preferisco sono i romanzi storici... ma solo quelli in cui sono le donne ad essere protagoniste! (in fondo in fondo ho un'anima femminista!! ;) ).

8) Se leggo un libro, il 95% dei casi ho in mano o una tazza di té o una tisana.
9) Fatico moltissimo a leggere le serie perchè non sono una persona paziente, e dover aspettare un anno per l'uscita di un sequel mi fa spazientire e quando esce il secondo libro mi sono già dimenticata parte della storia e dei personaggi.

10) Non amo i libri horror (così come i film di questo genere). Dopo aver letto Cujo di Stephen King, ed essermi comunque premurata di affrontarlo solo nelle ore di sole e mai di notte, mi sono comunque arresa al fatto di essere troppo sensibile e paurosa. Così tanto che poi di notte ho gli incubi!!
La stessa cosa vale per temi di violenza su donne o bambini.

11) Mi è stato regalato un kindle ma faccio moltissima fatica a leggere libri in formato ebook.
è comodo, non pesa nulla in borsa e ci stanno un sacco di libri eppure.. non ha il fascino di un libro vero.

12) Mi piace leggere non solo per le storie, ma anche per la serentità che mi trasmette il libro di  per sè: la copertina colorata, le pagine spesse che profumano di stampa, l'inchiostro nero impresso a fondo.

13) Scelgo i libri principalemente dalla copertina (e qui lo so che potrei essere linciata!! ;)). Guardo gli scaffali e quella che più mi intriga appartiene al libro di cui leggerò la trama e poi valuterò se mi interessa o no.
A meno che, ovviamente, non abbia letto qualche recensione su altri blog e il libro abbia suscitato il mio interesse nonostante la copertina brutta o anonima.

14) Da quando ho scoperto l'esistenza delle biblioteche e capito che non custodiscono soltanto noiosi libri scolastici, il mio mondo è completamente cambiato... E sono diventata l'incubo delle bibliotecarie. ^_^
Sono sempre con le tasche vuote, perciò usufruire dei libri senza dover pagarli è un sollievo per la mia anima.

15) Cerco di concedermi almeno tre libri all'anno acquistati in libreria con i miei risparmi... sempre edizioni economiche perchè più di quello non si può.
A cercare di rinpinguare la mia libreria ci pensa il mio compagno, che adora il luccichio dei miei occhi quando mi porta in una libreria e mi dice: "Prendi il libro che vuoi. Oggi te lo regalo io".
Il mio tesoro!!!!! *o*  *o*

16) Ho aperto un blog letterario perchè nessuno tra le persone che conosco, sa cosa voglia dire amare i libri.
Se dico che mi piace leggere dicono: "Allora a scuola eri una secchiona!!".
No, ero una somara! Una somara che però eccelleva in lettere! 

17) Tutti i libri che compro, prendo o mi vengono prestati, vengono trattati con il massimo della delicatezza.
Non faccio orecchie, nè li sottolineo. In pratica una volta terminati sembrano ancora nuovi!
Proprio per questo non riesco a prestare i miei libri. Sono tremendamente e assolutmente gelosa. Così tanto che non riesco a stare tranquilla al pensiero che ce l'abbia qualcun altro... potrebbe stroppicciarlo, macchiarlo, usurarlo.
Ne ho prestato uno una volta e in quelle quattro settimane ho vissuto una specie di incubo!!

18) Vorrei lavorare in biblioteca. è il mio sogno e il lavoro che sento giusto per me, ma non posso perchè non ho una laurea in lettere. Nessuna laurea a dire il vero.
Che poi... detto tra noi: a cosa mi serve una laurea in lettere per gestire un programma online di catalogazione, prestiti e restituzioni libri??!!
Il prezzo di lavorare tra il profumo dei libri è assai più alto di quello che credevo!

19) Il miei libri preferiti sono quattro: "La straniera" di Diana Gabaldon, "Memorie di una geisha" di Arthur Golden, "Le nebbie di Avalon" di Marion B.Zimmer e "Rosa d'inverno" di Kathleen E. Woodiwiss.
Solo ora mi rendo conto che tutti rappresentano un genere diverso: storico, autobiografico, fantasy e romance.

20) Il fantasy che più ho amato e apprezzato è stata la serie "Black Friars" di Virginia De Winter.
Il linguaggio del primo volume era talmente forbito che ero arrivata al punto di leggerlo con accanto il dizionario zanichelli (quello che pesa 3 chili!) .
Ma proprio perchè è una serie, quando è uscito il quarto e ultimo volume non ricordavo nulla dei precendi... così ho dovuto rileggerli tutti!

21) Uno dei peggiori libri che abbia mai letto è stato "Cinquanta sfumature di grigio". I personaggi erano troppo surreali, la storia pure, i dialoghi ripetitivi e la scrittura elementare.
L'ho letto a salti, non ho proseguito con i seguiti e tutt'ora temo di leggere un libro erotico per paura di incappare in un'altra E.L. James.

22) Le mie autrici preferite sono due: Kathleen E. Woodiwiss e Philippa Gregory.

23) Dieci anni fa ho cominciato a scrivere un romanzo. Da allora l'ho letto e riletto. Stampato e riletto. Riscritto e riletto. Riletto e stampato. Cancellato. Scritto e riletto. Riletto e stampato. 
Devo proseguire?? Forse avrete capito che qualcosa non va.
Questo perchè tendo ad essere talmente precisa che ciò che trovavo perfetto ieri, oggi non lo è più. Così modifico e riscrivo all'infinito. Senza contare i blocchi che mi vengono e durano due-tre mesi minimo.
Ora sono circa a metà dalla fine.

24) Mi piacerebbe riuscire a pubblicare un libro, ma come da punto 23, la vedo un'impresa molto ardua. :(

25) Sono già arrivata al punto 25???
Amo tutto ciò che contiene scritte in corsivo: diari con impresse citazioni particolari, oggetti vari (tazze, calamite ecc..) e persino stoffe!

Spero di essere riuscita nel mio intento, e ciò di essere stata breve ed esauriente in ogni punto, perchè mi rendo conto che 25 sono tanti! 
A questo punto passo il tag ad altre quattro blogger...

The Avid Reader
I miei magici mondi
Appunti di una giovane reader
Sogni d'inchiostro


Ovvio che chiunque voglia partecipare è invitato a farlo!
In tal caso lasciatemi un commento con il link del vostro blog, così potrò passare a leggerlo! :)


20 commenti:

  1. Troppo carino questo tag delle 25 domande l'avevo già visto in giro e come dici tu è un ottimo modo per conoscere meglio il blogger che si cela dietro dietro le parole.
    Non sapevo ti piacesse anche scrivere ed ecco questa è una cosa che forse non avrei scoperto se non avessi letto questo tag, quindi appena lo finisci considerami prenotata per la lettura. Anch'io quando scrivo cambio tante volte ma quando la passione non manca il resto non conta.
    Condivido la tua idea di non prestare libri anche per me perchè i libri sono sacri e penso che lo capisca solo chi ci tiene ai libri come noi accanite lettrici. Kathleen Woodvisse piace tantissimo anche a me e anche Diana Gabaladon. Poi anch'io come te quando passo davanti a una libreria non riesco a non entrare è come se mi attirasse come una calamita...
    Sto scrivendo un commento troppo lungo scusa, però è bello sapere di avere tante cose in comune!
    Grazie per avermi taggato :) quanto prima lo voglio fare anch'io.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Susy!!
      I commenti non sono mai lunghi!! è un modo per fare conversazione, quindi scrivi quanto vuoi, che a me fa molto piacere leggere!! ;)

      In effetti non credo di aver mai accennato su nessun commento che sto scrivendo (o meglio cercando di scrivere) un romanzo... il traguardo però è ancora molto lontano.
      Se riesco nell'impresa di pubblicarlo sarai certamente tra le prime blogger a cui lo invierò! ;) ^_^
      è bello scoprire di avere autrici in comune e anche "difetti" come quello di non riuscire a prestare i libri!!
      Non vedo l'ora di leggere i tuoi 25 punti!! :D :D :D
      A presto!! :) :)

      Elimina
  2. Ciao Erin!
    Le tue risposte mi sono piaciute tantissimo! Mi ritrovo in molti dei punti, soprattutto i 4 e 5! Anche io passo delle ore in libreria, però (purtroppo per il mio portafoglio) non ne esco mai a mani vuote.
    In più anche io ho aperto il blog per il tuo stesso motivo e adoro il fatto che in questi pochi mesi di vita, mi abbia già permesso di conoscere persone straordinarie che condividono la mia passione per la lettura. È bello avere qualcuno con cui confrontarsi!
    Complimenti per il blog e per il sito, ci sono delle cose carinissime! ^-^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Alisya!
      Quanto ti capisco: anch'io se entro in una libreria il mio portafoglio è spacciato!
      DEVO uscire per forza con un libro in mano, altrimenti sono proprio triste!
      Ultimamente, quando ne vedo una, mi impongo di non entrare proprio perchè sento che altrimenti acquistare libri diventa una droga... anche se poi vado in biblioteca e lì è un disastro.
      La settimana scorsa sono uscita con cinque libri e l'aria sognante. Una volta a casa mi hanno guardato e hanno detto: "ma non dovevi andare a ritirarne solo due"?
      Eh sì... dovevano... in teoria.

      Ma non è colpa mia! è tutta colpa dei libri... troppo invitanti!!

      Elimina
  3. Ciao Erin! Grazie mille per avermi nominata :) Appena mi sarà possibile, lo farò anch'io ;)
    Non sapevo amassi scrivere! A quanto pare abbiamo qualcosa in comune ;)
    Ed ho amato profondamente anch'io la saga della Winter. Il primo volume lo lessi due volte, tanto mi era piaciuto... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gresi!!
      Quante cose in comune che abbiamo!!! e quanto ti capisco!!
      La Winter ha una scrittura magica!
      Non vedo l'ora di leggere il tuo tag!! :D :D

      Elimina
  4. Ciao! Sono nuova, capitata qui seguendo altri post delle 25 domande!
    Anche io come te compro i libri per le copertine e, diciamocelo, spesso prendo di quelle cantonate paurose però è più forte di me! Difficilmente compro libri con cover che non mi piacciono, a meno che non siano dei miei autori preferiti o non mi siano stati consigliati da lettori in cui ripongo la mia cieca fiducia! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao e Benvenuta!! :)
      è confortante sapere che non sono l'unica a valutare un libro dalla copertina!
      Certo a volte si prendono delle cantonate, ma riporre un libro con una copertina orrenda sulla mia libreria, mi farebbe venire la pelle d'oca!! ;)
      Faccio un'eccezione solo per quelli che mi vengono consigliati, ma resto comunque dell'idea che la copertina sia il volto del libro, e che debba quindi trasmettere la bellezza che si cela all'interno dello stesso! :)

      Elimina
  5. Erin quante cose abbiamo in comune... a parte l'ebook il resto l'avrei potuto scrivere anche io!:) Io mi immaginavo che avessi un romanzo nascosto da qualche parte ma non avevo idea da così tanto tempo!!!Sei così brava a scrivere recensioni e sono sicura che anche i tuoi scritti personali saranno belli e interessanti da leggere.
    Vorrei commentarti punto per punto perchè è tutto interessante ma mi limito al punto 16. Mi dà un amaro sollievo sapere che non sono solo io a non aver avuto attorno a me, fin da piccola, stimoli importanti per quanto riguarda libri, lettura e simili. Di per sé è una brutta situazione che tende a isolare una parte di quella persona che non trova orecchie per starla ad ascoltare e consigli in grado di instradare le sue aspirazioni nella vita futura. Per fortuna la tecnologia ci è venuta incontro facendoci incontrare!!:)
    Ahahaha comunque anche io ero una somara, tranne in lettere!!Sarebbe stato bello andare a scuola insieme!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara!!
      Mentre leggevo i tuoi punti continuavo a pensare "questa potrei essere io!".
      Pure tu eri una somara???!! hahahaha!!! allora mi consolo!!!! :D :D :D
      Studiare a memoria le poesie o gli autori italiani mi annoiava da impazzire, ma se l'argomento era scrivere un tema cambiava tutto! Penso fosse l'unica cosa che mi piacesse fare a scuola: scrivere!
      e leggere durante le ore buche!!... sotto gli occhi orripilati dei miei compagni di classe!
      Tra l'altro ho fatto un istituto commerciale e non un liceo classico, quindi figurati che "menti letterarie" c'erano!

      Eh, sì! Beata tecnologia che ogni tanto qualcosa di buono riesce a farlo!!! :)
      Avere una compagna di classe come te??! sai che forza??! poter parlare di libri e confrontarsi nelle letture sarebbe stato un vero sogno!! *o* *o*

      Elimina
  6. Erin! Grazie per il tag :)
    Avevo visto questa iniziativa dei 25 punti in giro per i blog e confesso di averci pensato ma 25 punti mi sembrano tanti. Appena ho un po' di tempo mi cimento con calma e magari ci riesco! In molti dei tuoi mi rispecchio pienamente ed è bello scoprire questa comunanza tra lettori. A presto, Anna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Anna!!
      Onestamente l'ho pensato anch'io non ho appena ho visto il tag: 25 punti sono tanti da stilare, ma poi in un'oretta sono riuscita a metterli giù tutti... meno del tempo che mi ci vuole per stilare una recensione.
      Certo ci vuole un po' di pazienza...
      Se ti va di partecipare sarò molto curiosa di leggere la tua tag!! :)

      Elimina
  7. Ciao Erin, non solo mi sono divertita a scrivere i 25 punti, ma mi piace anche leggere quelli degli altri blog! Concordo sulle copertine (purtroppo anch'io vengo attirata da quelle belle, anche se poi magari il romanzo non è granchè) e sulla biblioteche, che permettono di leggere molti libri senza rischiare la bancarotta ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ariel!
      Anch'io sto leggendo man mano i tag degli altri, e devo ammettere che mi piace molto scoprire abitudini e "stranezze" delle lettrici!
      E ancora di più lo è trovare tanti punti in comune! Mi fa sentire meno anomala! ;)

      Elimina
  8. Ciao Erin, solo ora riesco a passare e a leggere i tuoi punti libreschi. E' sempre molto interessante "sbirciare" nella vita e nell'anima delle persone che leggono. Che poi in fondo significa delle persone che si emozionano, amano, divertono e vivono mille vite.
    Ci sono ovviamente alcuni punti su cui siamo diverse (tipo la tua avversione per gli ebook, o la mia abitudine - contraria alla tua - di sottolineare e magari anche un po' "stropicciare" i libri che leggo), ma colgo l'occasione del tuo punto 16 e ribadire quanto io sia grata per la grande fortuna che ho avuto sin da ragazzina di vivere in una casa in cui i libri, leggere e studiare erano naturali come respirare.
    I miei genitori hanno fatto di me la lettrice che sono, e io continuo la storia, trasmettendo a mio figlio sin da quando è nato la grande, infinita bellezza che è racchiusa in pochi grammi di carta e inchiostro.
    Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Eva! Che belle parole hai scritto: io sono pienamente d'accordo con te nel cercare di trasmette l'amore per la cultura alle nuove generazioni! Non ho figli, ma in futuro mi piacerebbe moltissimo non vederli attaccati alla tv, ma con un libro in mano!
      Posso dire che i miei genitori in questo mi hanno sempre dato sostegno.. avresti dovuto vederci in campeggio, tutti e quattro sprofondati nelle sedie con un libro in mano.. le facce stranite dei passanti non hanno prezzo!!! hahahaahah!!! ^_^

      Elimina
  9. Erin questo post mi è piaciuto tantissimo! Ho scoperto che abbiamo tante cose in comune come la Gregory e il sogno di diventare bibliotecarie. Io una laurea in lettere ce l'ho ma posso assicurarti che neanche quella basta ad assicurarti un posto come bibliotecaria! Comunque è stato davvero bello conoscerti in 25 punti, magari ci provo anche io :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Annamaria!! Ti ringrazio! :)
      Anche tu una fan della gregory!!?? Fantastico!! :D :D
      Eh lo so... Avevo visto un paio di concorsi per lavorare in biblioteca, e oltre alla laurea volevano una marea di altre specializzazioni! :(
      Se farai anche tu questi 25 punti avvisami, che sono curiosa di leggerli!!! :) :)

      Elimina
  10. Ciao Erin, grazie mille per l'invito che accetto volentieri <3
    Anch'io cerco di andare in libreria da sola, amo stare lì, prendere libri in mano e perdermi! Il tuo compagno è dolcissimo, tienilo stretto *-*
    Comunque anche tu amante della Woodiwiss? Io ne vado matta e ho amato Rosa d'inverno *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Avid! Sono felice che tu abbia accettato!
      I tuoi 25 punti mi incuriosiscono molto! Non vedo l'ora di leggerli! :D
      Rosa d'inverno non può non piacere!! È davvero un peccato che l'autrice sia morta, perché i suoi libri erano pura magia! :)

      Elimina

Questo blog vive grazie a voi lettori, che seguite e leggete i miei post.
Lasciate un commento e mi renderete felice! :)