mercoledì 6 aprile 2016

Recensione: Amore al profumo di lavanda - di Asher Bridget

Buon serata cari lettori!
Questa volta mi sono obbligata a leggere un libro soft: una di quelle storie leggere, un po' in stile "da spiaggia".
L'idea che la trama fosse ambientata in Provenza, tra campi di lavanda e un vecchio casale, mi hanno subito fatto pensare che il libro meritasse assolutamente la mia attenzione.
E' una bella storia che parla d'amore per le persone perdute, per quelle che si trovano nella nostra vita, e soprattutto per sè stessi.

Non lo contraddissi. 
Forse in effetti c'era qualcosa di simile tra una madre e una figlia in un momento particolare delle loro vite, quando si sentivano tutte e due perdute: qualcosa che veniva da dentro e non si poteva nascondere.




Trama
A trent'anni, Heidi ha smesso di sognare. Rimasta vedova troppo giovane, con un figlio troppo piccolo, non riesce più a guardare al futuro. Almeno fino al giorno in cui la madre le propone di trascorrere qualche settimana in Provenza, nella vecchia casa di famiglia dove altre donne prima di lei hanno trovato una cura per il cuore infranto. Heidi accetta e parte alla volta del sud della Francia con il figlio Abbot e la nipote adolescente Charlotte. Si rifugia così nel delizioso paesino ai piedi del Mont Sainte-Victoire che ha ospitato molte estati felici della sua infanzia. Un luogo incantevole dove il tempo sembra essersi fermato e la serenità sembra ancora a portata di mano. E mentre Charlotte deve fare i conti con una notizia inaspettata e i vicini iniziano a curiosare nella vita dei nuovi arrivati, Heidi ritrova Julien, il compagno di mille giochi dimenticati, ora un uomo affascinante e premuroso. Cullati dai venti caldi del Mediterraneo, dal profumo della lavanda e dalle risate a tarda notte, i due riscoprono una complicità che credevano perduta e diventano più uniti che mai. Insieme si dedicano ai lavori di ristrutturazione della grande casa, finendo così sulle tracce di uno sconvolgente segreto di famiglia: un amore proibito, consumato sotto il sole della Provenza, tra vini di ottima annata e squisita pâtisserie francese. Un amore che riesce a risvegliare i sensi di Heidi, aprendo il suo cuore alla magia di una casa in cui tutto pare finalmente possibile...

Henry e io funzionavamo perchè lui mi convinse che mi ero sbagliata sull'amore. L'amore non è scendere a compromessi.
La vita, quella si che è dura ed esige dei compromessi.
  

La protagonista del libro è Heidi, una donna rimasta vedova a soli trent'anni, che racconta la storia in prima persona. Lei e il figlio Abbot, di otto anni, si destreggiano tra il dolore per una perdita che non riescono a superare, e la negazione di una nuova vita in cui Henry (marito e padre) non sia più presente.
è proprio per spingere la figlia a ricominciare, che la madre di Heidi decide di costringerla a partire per la Francia, in quel vecchio casale in Provenza che appartiene alla loro famiglia da alcune generazioni.
Una casa avvolta da magiche storie secondo le quali sarebbe un'abitazione fatata, perchè in grado di far innamorare le persone o spingerle a compiere gesti d'amore che altrimenti non farebbero.
La cucina della casa ha subito un incendio, e ad Heidi viene dato il compito di ristrutturarla.
Con lei partiranno anche Abbot e Charlotte, la nipote adolescente in cerca della sua strada.

La casa aveva il potere di unire per sempre due innamorati.
Noi adoravamo quelle storie, e continuammo ad adorarle anche quando diventammo troppo grandi per ascoltarle. Ce le passavamo, ne inventavamo dettagli, le elaboravamo e le allungavamo, le complicavamo.

La Provenza li accoglie tra prati verdi e piccoli paesini rustici. L'estate è calda e l'aria profuma di lavanda.
Tutto induce alla pace dei sensi e alla voglia di vivere una vita tranquilla.
Quando Heidi incontra Julien, vecchio compagno di giochi che non ha mai dimenticato (e figlio della vicina di casa), qualcosa inizia a cambiare nel suo cuore.
Ma se ci si aspetta un colpo di fulmine e cieca passione, ci si illude.

 <<Non tutti conoscono quel tipo di amore. Lui ti amava davvero.  
La gente pensa che sia un dono avere qualcuno che ti ama, ma si sbaglia.  
Il vero dono è amare un altro come lui amava te. 
Conoscere quel tipo di amore>>.

In realtà i sentimenti si evolvono molto lentamente. Entrambi si piacciono, ma mentre lui si porta dietro un matrimonio fallito che ancora gli pesa sul cuore, lei vive con l'ombra costante di suo marito attaccata all'anima.
Le manca da impazzire, non può immaginare una vita senza di lui e non può fare a meno di sentirsi in colpa per ciò che Julien suscita in lei.

Ma si sa: con pazienza e dolcezza, qualsiasi cuore può tornare a battere.
E mentre Heidi strofina i vecchi pavimenti anneriti dal fumo dell'incendio, imbianca i muri, estirpa le erbacce dal giardino e pianta nuovi fiori, con la stessa meticolosità con cui fa tutto ciò, senza rendersene conto ripulisce anche se stessa.
Strofina il suo cuore togliendone le ragnatele, lo arieggia e lo prepara per accogliere nuovi pensieri, nuove possibilità. Un nuovo amore.
 
Così, tra una crisi familiare che placidamente troverà soluzione al suo problema, l'enigma di un passato racchiuso in una vecchia scatola tra le mura del casale, e una casa dalle misteriose doti magiche, Heidi e Julian ricominceranno ad amare.

"Amore al  profumo di lavanda" è un romanzo dolce e tenero, cosparso di un pizzico di magia, che porta a riflettere sul lutto, le scelte di vita e le nuove possibilità che aiutano a ricominciare a sognare e a vivere.
L'unico punto su cui avrei da ridere è il fatto che la storia inizi a partire veramente soltanto quando Heidi arriva in Provenza.
Avrei perciò preferito che la storia si svolgesse in Francia a un quarto del romanzo, e non così tardi.
Nel complesso la definirei comunque una bella lettura, e vi lascio con una citazione presente nel libro che mi è piaciuta moltissimo!  :)

L'amore è infinito. Soffrire può portare all'amore. L'amore può far soffrire. 
La sofferenza è una storia d'amore raccontata al contrario, 
e l'amore una storia di sofferenza raccontata anch'essa al contrario. 
Ogni bella storia d'amore ne cela molte altre al suo interno.     


Valutazione finale: Bello












12 commenti:

  1. Ciao cara Erin,
    a volte anch'io sento il bisogno di leggere qualcosa di leggero senza troppo impegno e questo mi sembra il libro giusto per questo genere di aspettative.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao usy!
      Questo romanzo è proprio perfetto per i momenti in cui godersi una lettura senza troppo impegno! ;)

      Elimina
  2. Erin, a parte che il libro ha una cover bellissima!
    Lo aggiungo in WL, mi è piaciuta troppo la tua recensione :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! :)
      In effetti la copertina è proprio bella! Io adoro la lavanda, quindi mi ha subito conquistata! :)

      Elimina
  3. Adoro la lavanda...il suo profumo inebriante e quante proprietà curative, molto usata nelle pratiche erboristiche.
    E' una storia tristissima, come quelle che piacciono a me, quelle in cui dopo la sofferenze e il dolore c'è la rinascita. Mi piace molto anche l'ambientazione.
    Ottima recensione cara :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! La lavanda è un fiore speciale... Sa un buon profumo e può essere usata in molti modi!
      L'anno scorso ne ho piantata una sul mio davanzale, per tutto l'inverno ne ho avuto cura e ora è in piena fioritura: una meraviglia!! ^_^
      La storia è un po' triste all'inizio, ma poi diventa sempre più bella! :)

      Elimina
  4. Che bella storia. La cover è molto evocativa. Mi ispira molto questa trama piena di dolcezza e sorprese^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara! C'è davvero molta dolcezza tra tutti i protagonisti :)

      Elimina
  5. Non lo conoscevo! Ho letto la trama, e sembra molto carino :) Mi fa piacere ti sia piaciuto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gresi!
      Pensa che io l'ho intravisto sullo scaffale della biblioteca e mi ha subito colpito per l'ambientazioe che amo moltissimo!
      Poi a casa ho scoperto che era sulla mia lista da quasi due anni!! :D
      Se è destino che dobbiamo leggere un determinato libro, prima o poi lo leggeremo!! ;)

      Elimina
  6. UNA LETTURA POCO IMPEGNATIVA MA CHE ATTRAE PER LA LAVANDA E LA PROVENZA COSE CHE AMO ALLA FOLLIA:)
    BUON W.E.
    DANIELA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Daniela!
      Lavanda e Provenza sono il mix perfetto per una buona lettura!;)
      Buona giornata! :)

      Elimina

Questo blog vive grazie a voi lettori, che seguite e leggete i miei post.
Lasciate un commento e mi renderete felice! :)