martedì 9 febbraio 2016

Recensione: Il sentiero delle stelle - di Amy Brill

Buongiorno cari lettori!
Tra un thriller e l'altro la settimana scorsa ho deciso di dedicarmi a letture più soft.
"Il sentiero delle stelle" di Amy Brill, che oramai attendeva sul mio kindle di essere letto da moltissimo tempo, è stato il libro su cui è ricaduta la mia decisione.
Decisione che mi ha un po' lasciato l'amaro in bocca...
Sarà che la trama mette le cose sotto una luce, e poi invece il romanzo ne rappresenta altre, ma di certo la mia voglia di una storia d'amore coinvolgente e appassionante l'ho vista solo di sfuggita.


"Sono convinta che la conoscenza ci avvicina alla comprensione del piano del Creatore e ci spinge a un livello più alto, in altre parole verso i meccanismi di funzionamento dell'universo intero."

 
Trama
Isola di Nantucket, 1845. Voglio scoprire una cometa. È questo che pensa Hannah Price, mentre, come ogni notte, si arrampica sulla terrazza più alta della casa, e scruta il cielo, con il piccolo e impreciso telescopio che le ha regalato suo padre. Una cometa che porti il suo nome: che rivincita sarebbe, per lei che di giorno fa la bibliotecaria e di notte ruba al sonno qualche ora per leggere il disegno mutevole delle stelle, quelle lucine intermittenti così lontane e piene di mistero. Per lei che, come tutte le ragazze della sua età, è destinata invece a sposare un uomo che non ama, e a vedere chiudersi così tutte le possibilità che la vita potrebbe spalancarle davanti. Un giorno, però, alla sua porta bussa Isaac, un marinaio di colore proveniente dalle Isole Azzorre, che le chiede aiuto: vorrebbe imparare a leggere le stelle per orientarsi durante la navigazione. In quegli occhi scuri, così diversi dai suoi, Hannah scorge la sua stessa passione, lo stesso desiderio di superare i confini della propria condizione attraverso la conoscenza. Lentamente, durante le lunghe notti trascorse a osservare il cielo, Hannah e Isaac vedranno germogliare l’amicizia e, poi, l’amore che sconvolgerà per sempre le loro vite. 


"Adesso sono io la stella fissa e tu la vagabonda. 
Ti cercherò in ogni cielo notturno e ti troverò in ogni alba.
Quando e se ritornerai mi troverai sempre qui, come la Stella Polare: 
ancorato al mio posto e con delle radici, finalmente." 




Hannah Price è una giovane donna che ama e vive in funzione di una sola cosa: l'astronomia.
Ogni sera sale sulla terrazza della sua casa e osserva il cielo, lo scruta attentamente in cerca di una cosa in particolare: una cometa. Una scia di luce a cui poter dare il suo nome, e possa dimostrare che lei, una donna, può fare la differenza nel mondo di una scienza in cui sono gli uomini a fare da padroni.
Sarà in una di queste sere che un uomo busserà alla sua porta: Isaac Martin, un marinaio in cerca di un'insegnate che l'aiuti ad apprendere i misteri delle stelle.
Isaac però ha una particolarità: la sua pelle è nera.
Ma la schiavitù, putroppo, è ancora praticata in alcuni paesi d'America e i pregiudizi sono tanti.
é da qui che, se si legge la trama del libro, viene ovvio pensare che il punto focale sarà una tormentata storia d'amore che porterà i protagonisti a combattere per difendere il loro amore.
Nulla di più sbagliato.

Cercando di non fare spoiler posso solo dirvi che i loro sentimenti daranno il via a qualcosa di decisamente diverso ma non meno importante: il cambiamento di se stessi.
Entrambi faranno un percorso che li porterà a rivalutare ciò in cui credono, cercando e trovando la strada per la felicità.

L'inizio del romanzo devo ammettere che l'ho trovato abbastanza lento... l'incontro con Isaac avviene dopo parecchio, e alcuni punti in certi momenti li ho proprio saltati: numerose frasi che riportano parti di libri che parlano dell'astronomia. Potrebbero essere interessanti, ma a chi non interessa l'argomento o cerca altro nella lettura, potrebbe trovarli noiosi o, come me, non capirci niente!

Come storia d'amore mi aspettavo qualcosa di appassionante, invece è descritto tutto in maniera molto leggera e candida.
La bufera che incombe all'interno della protagonista, al contrario, l'ho trovata ben delineata.
Mi sono trovata ad arrabbiarmi insieme ad Hannah per essere vista come "soltanto" una donna, e quindi costretta a dover prendere marito o essere considerata come un peso per la famiglia e la società.
Ho gioito insieme a lei per i traguardi raggiunti in campo astronomico e per la crescita interiore che le vicende la portano a compiere.
E poi ho fatto un lungo sospiro quando ho letto il finale. Un sospiro di rammarico perchè avrei voluto terminasse in maniera profondamente diversa.
Ma si sa: a volte nella vita è necessario compiere decisioni difficili. Hannah ha scelto la cosa più giusta per lei, ma sebbene io avrei preso una decisione diversa, tra voi lettrici c'è sicuramente chi seguirebbe i suoi passi.

Qualcuno di voi ha già letto questo libro o vorrebbe leggerlo?
In entrambi i caso scrivetemi pure! Aspetto le vostre opinioni! :)


Valutazione finale: 1/4








12 commenti:

  1. Ciao!
    Ricordo di aver preso in mano questo libro in libreria perchè aveva un prezzo scontato e la trama mi aveva attirato poi però l'ho posato per prendere un altro (di cui tra l'altro mi sfugge il nome) e di averlo completamente rimosso. Adesso che ne parli me lo ricordo bene, e dopo la tua recensione ammetto di non essere troppo convinta nel leggerlo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il libro a parer mio merita... ma la trama è ingannevole perchè il tema, più che essere incentrato sulla storia d'amore tra i due,lo è invece su ciò che provoca e come cambia le persone (in meglio s'intende) ;)

      Elimina
    2. Ciao Erin, ritorno qui perchè mi è capitato questo libro tra le mani però non mi ha entusiasmata per niente. L'inizio come dici tu è mooolto lento, l'incontro con Isaac poteva essere interessante però non so, insomma il libro devo ammettere che non mi è piaciuto e la tua recensione rende completamente l'idea. Mi trovo anche daccordo quando dici che ti sei sentita vicina ad Hanna per la sua condizione di "donna"

      Elimina
    3. Ciao!! Pensa che questo è il primo libro che leggiamo entrambe!! :D
      È stata una storia deludente, ma probabilmente perché entrambe ci aspettavamo quello che descriveva la trama, ossia un amore controcorrente, tormentato ma con un bel lieto fine... Invece il fulcro di tutto era l'astronomia nel vero senso della parola e la crescita professionale.
      Diaciamo quindi che era una trama un po' fuorviante!
      Sono felice di aver acquistato il romanzo in versione ebook a 0,99 euro! ;)

      Elimina
  2. Devo decidermi a fare un salto in biblioteca... è da parecchio che non leggo un libro!
    Ciao
    Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Laura! Se decidi di passare in biblioteca in questo periodo capiti a fagiolo perché ci sono un sacco di bei libri usciti da dicembre ad ora! ;)

      Elimina
  3. Ciao! Non l'ho letto e a primo impatto non mi ispira molto, ma lo terrò comunque presente, non si sa mai =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Avid! è un libro che non impegna, molto leggero e adatto soprattutto a chi ama osservare le stelle! :)

      Elimina
  4. Ciao! Grazie di essere passata da me! Hai un bellissimo blog, delicato e soffuso. Anche questo libro che hai recensito mi intriga molto!
    A presto! ^__^

    Antonietta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Grazie per essere venuta a trovarmi!
      Mi piace molto come hai descritto il mio blog.. "delicato e soffuso". Suona davvero bene!

      Elimina
  5. Neanch'io l'ho letto. Ma sembra molto bello :) Lo aggiungo in lista :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora se lo leggi magari poi fammi sapere se ti è piaciuto! ;)

      Elimina

Questo blog vive grazie a voi lettori, che seguite e leggete i miei post.
Lasciate un commento e mi renderete felice! :)