sabato 2 gennaio 2016

Frammenti di poesie #4: "Dipende da te" di Cleonice Parisi


Buon nuovo anno cari lettori!!
Il 2015 è ormai trascorso, e dato che si è chiuso un periodo e se n'è aperto un altro, ho deciso di fare un piccolo cambiamento alla mia rubrica di poesie.
Ho deciso di "espanderla", dando spazio a qualsiasi tipo di poesia mi capiti di incontrare, che riesca a trasmettermi un'emozione e trovi degna importanza di essere riporta qui, per poterla poi condividere con tutti voi.


Un po' perchè lo scorso venerdì era Natale, un po' perchè ieri era il primo giorno dell'anno, la mia rubrica del venerdì ha subito un'interruzione... ma ora sono qui per riparare!
Oggi vi presento quindi una poesia che parla dell'inizio di un nuovo anno (tanto per restare in tema!).
L'autrice è Cleonice Parisi... una scrittrice che scrive sia poesie che racconti per bambini.
  

Dipende da te
Apri le mani e accogli la vita che scivola attraverso questo nuovo anno,
essa è limpida e pura come acqua di fonte,
fa che rimanga tale.

Dipende da te
porgi alla vita mani incontaminate
ed essa fluirà in te e da te, limpida e pura.

Dipende da te
tutto ciò che vive attorno al tuo respiro è tua responsabilità
prendi rastrello e pala, e semina.

Semina amore, e il tuo raccolto sarà amore;
semina cecità e il raccolto sarà cecità.

Dipende da te la vita,
semina bene e raccoglierai amore.


Trovo che questa poesia parli di una verità che accomuna tutti noi.
Ogni nostra scelta dipende da noi. Che lo vogliamo o meno. Che la scelta sia dovuta per forza o no.
In ogni situazione abbiamo comunque sempre un'opzione.
Per molti il primo giorno di un nuovo anno è l'occasione che da la possibilità di stilare un lista di difetti che vorremmo correggere, errori da rimediare, e nuovi propositi.
Ogni nuovo obbiettivo, però, richiede impegno. Se ci lavoriamo otterremo dei risultati, altrimenti no.
Dipende da noi.
Se dispensiamo amore, in cambio riceveremo amore, ma se semineremo cose brutte, ne raccoglieremo le conseguenze.

E voi cosa ne pensate?
Credete che questa ipotesi sia fondata?




6 commenti:

  1. Buon anno!
    La pesia è molto bella e mi piace questa tua scelta :)
    Ma io la penso diversamente, a volte capita che riceviamo del male anche quando si è fatto del bene. Non dico che non bisogna seminare pace amore, sia chiaro. Dico solo di essere contadini attenti, piantare felicità e stare attenti all'erbacce: male, odio, para, risentimento, ecc.
    Oltre a questo credo occora anche una bella dose di fortuna.
    Ma meglio vivere con un sorriso e con la serenità nel cuore e nel sonno, che con ansie e paure. Quindi pace e amore XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione: a volte riceviamo del male anche quando si è fatto del bene, ma in questo caso io credo che entri in scena il Karma.
      Però so che è un argomento delicato di cui parlare. Molti ci credono, molti no. E lo accetto.
      Concordo sull'essere contadini attenti e di stare in guardia da persone che seminano risentimento, odio, gelosia ecc...
      E sì: a volte la fortuna aiuta. Eppure c'è chi dice che la fortuna non esiste, ma che parte tutto da noi. Chissà...
      Di certo essere positivi e guardare la vita con gioia aiuta ad affrontare i problemi nel miglior modo possibile e sempre a testa alta! :)

      Elimina
  2. Che bella questa idea di scrivere di poesie di tutti, a volte pochi versi riescono a dire molto di più di una storia lunga se ben scritti ovviamente.
    Concordo quando dite che essere positivi aiuta a guardare la vita con gioia.
    Diciamo che ci sono varie credenze, c'è chi crede nel destino, chi nella fortuna, chi nel Karma e non esiste una scelta giusta o una sbagliata perchè ognuno sceglie di credere in ciò che vuole e che sente.
    Secondo me però alla fine però la scelta la compiamo noi e attraverso questa scelta poi si decide tutta una serie di cose, quindi semina amore e riceverai amore è più che giusto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con le tue parole "Secondo me però alla fine però la scelta la compiamo noi e attraverso questa scelta poi si decide tutta una serie di cose", mi viene in mente un bellissimo film tratto peraltro da un romanzo: "Cloud Atlas. L'atlante volante", che sostiene la stessa cosa... ogni gesto, ogni scelta, ogni posizione che compiamo, porta sempre e comunque a un'azione che si sifletterà anche su gli altri e ciò che ci sta intorno.
      E questo trovo sia un'insegnamento profondo e colmo di saggezza.

      Elimina
  3. Buon anno :) Io credo che purtroppo non sempre si raccoglie quello che si semina e non sempre si ottiene quello che si merita, perciò non sempre dipende da noi.
    Però ho capito il messaggio e sono d'accordo nell'iniziare sempre e comunque, nel dubbio, col seminare cose belle :)
    Un bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è proprio quello che intendevo... nonostante si abbiano idee e punti di vista differenti, iniziare con il seminare cose belle è sempre la cosa più giusta da fare.
      E poi chissà... magari raccogliamo una cosa brutta, ma poi ne raccogliamo una il triplo più bella!!
      e poi guardiamo il lato positivo delle cose: anche quelle che più ci fanno soffrire possono essere comunque degli insegnamenti per il futuro!
      La persona saggia impara da ogni cosa ;)

      Elimina

Questo blog vive grazie a voi lettori, che seguite e leggete i miei post.
Lasciate un commento e mi renderete felice! :)